Salta al contenuto principale

QUID

value solutions

Progetto Speciale e-SERVANT

La piattaforma Quid per la gestione intelligente di grandi eventi

eSERVANT è una infrastruttura ICT composta da hardware ed applicazioni software attraverso la quale gestire i processi collegati ai grandi eventi (sportivi, musicali, fieristici, ecc.) che hanno luogo presso impianti di varia dimensione: questi sono visti come un network di interessi e bisogni comuni all’interno di strutture intelligenti capaci di distribuire informazioni e servizi agli utenti.

e-ServantIn assenza di esperienze rilevanti in Italia e rarissime in Europa, il progetto eSERVANT viene finanziato dal programma operativo regionale FESR 2014-2020 della Regione Toscana come progetto di ricerca e sviluppo innovativo.

 

Quali sono i servizi offerti da eSERVANT ?

I servizi offerti dalla piattaforma sono:

  • infrastruttura e networking: infrastruttura di rete e connettività, multimedialità e multicanalità, mediati da un vero e proprio “eServant Service Center” (eSSC) specializzato;
  • gestione: gestione finanziaria e amministrativa, retail e commerciale; gestione degli impianti e degli eventi che in questi hanno luogo;
  • online e social: gestione web e social network, webmarketing e marketing territoriale, gestione servizi in mobilità, sistemi per la raccolta dati dai social, analisi del sentiment e produzione informazioni da/verso gli spettatori;
  • prossimità: gestione di pagamenti e carte, servizi di localizzazione e di posizionamento con media e alta precisione, servizi di riconoscimento e sensoristica individuale ;
  • sicurezza: gestione della sicurezza e controllo accessi, gestione delle emergenze, gestione della sicurezza dei dati e della privacy.

 

E’ possibile fare un esempio dei possibili servizi?

  • Servizi di accesso all’impianto:
    • analisi dei flussi di veicoli in prossimità dell’impianto, collegata al monitoraggio del traffico, della mobilità e dei parcheggi cittadini;
    • analisi e distribuzione dei dati raccolti dalle reti di dati della città e del territorio;
    • analisi dei flussi di persone in accesso agli impianti e loro instradamento.
  • Servizi di connettività:
    • connessione tra utenti basata su social networking e profilazione, tramite mobile device;
    • connettività tra utenti per la creazione di gruppi, servizi condivisi e comunità di interessi;
    • localizzazione in media e alta precisione tramite triangolazione di tecniche miste di rilevamento (sensori, reti, telecamere);
    • localizzazione in alta precisione, anche con sensori indossabili per monitoraggio di parametri fisici critici o di persone a rischio; 
    • localizzazione per la ricerca di servizi e instradamento;
    • connettività tra utenti e impianto/evento a scopo informativo;
    • connettività tra utenti e città/territorio, su mobilità, turismo, cultura, accessibilità, ecc.
  • Servizi di sicurezza:
    • rilevazione automatica di affollamenti critici, tramite sensori e sistemi di visione, con relativo instradamento;
    • rilevazione di accessi ad aree riservate e protette;
    • rilevazione di eventi e comportamenti anomali, tramite sensori e sistemi di visione.
  • Servizi basati sui social:
    • gestione di un vero e proprio social di impianto, collegato agli eventi che in questo hanno luogo;
    • analisi di gusti, propensioni ed abitudini;
    • marketing di prossimità ed emozionale.
  • Servizi gestionali:
    • gestione amministrativa di un impianto;
    • gestione amministrativa della catena commerciale presente in un impianto;
    • gestione di marketing territoriale;
    • gestione del broadcasting.

Chi eroga i servizi di eSERVANT?

Tutti i servizi sono erogati da un Enterprise Service Bus, locale ai singoli impianti o remoto, che aggrega tutte le applicazioni della piattaforma, andando a distribuire i propri servizi ai gestori degli impianti e degli eventi, al territorio ed agli spettatori. L’eSSC include l’hardware ed il software necessario e costituisce la regia di tutta la piattaforma.

e-Servant

Quale è Il mercato di eSERVANT?

In Italia sono presenti oltre 150.000 impianti attrezzati, operanti soprattutto nel settore dello sport.

A questo elenco si aggiungono una serie di impianti e strutture mai censite, collegate al mondo del tempo libero e dell’aggregazione.

In Toscana gli impianti sportivi sono oltre 9.000, 2.000 dei quali gestiti direttamente, nel solo settore del calcio, dalle 3.398 società sportive censite nel 2015.

Si tratta per lo più di realtà di piccole dimensioni, rispetto alle quali eSERVANT è adeguato e facilmente utilizzabile, trattandosi di una piattaforma federativa, nella quale è possibile “attivare/disattivare” i singoli servizi, senza dover modificare la struttura del sistema, capace di fornire progetti anche in modalità remota. 

 

Quale è la concorrenza?

Non esistono in Italia esperienze su questo settore, ma solo applicazioni isolate che affrontano alcuni singoli elementi (la connettività, piuttosto che il social dei tifosi o l’informativa sul trasporto pubblico o del retail), che invece in eSERVANT sono gestiti unitariamente, insieme a molte altre funzioni.

In Europa la massima esperienza è quella collegata allo stadio Santiago Bernabéu di Madrid in collaborazione con Cisco e quella nascente del nuovo stadio Ajax Amsterdam Arena, in collaborazione con la cinese Huawei.

QUID Informatica S.p.A è Capofila del progetto eSERVANT - EventS in crowdEd places, a smaRt serVice management  - cofinanziato con fondi POR-CReO FESR 2014 - 2020 - Bandi per aiuti agli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione RSI - Bando 2.

Il progetto eSERVANT è finalizzato allo sviluppo di un’infrastruttura ICT per la gestione di eventi (sportivi, musicali, fieristici, del lavoro ecc) all’interno di impianti di piccole e medie dimensioni; ha una durata di 18 mesi, in collaborazione con i partner Sokom srl, Sintra Consulting srl, Magenta S.R.L. e i con il Media Integration and Communication Center - Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (MICC - DINFO) dell’Università degli Studi di Firenze e il Dipartimento di Ingegneria dell’informazione e scienze matematiche (DIISM) dell’Università degli Studi di Siena.

Top